Giornata Mondiale della Terra: la promessa (sostenibile) di Chitè

La Giornata Mondiale della Terra, anche conosciuta come #EarthDay, è stata festeggiata per la prima volta nella storia il 21 marzo 1970. Il merito è di John McConnell, attivista per la pace e l’ecologia: fu lui a proporre, durante la Conferenza UNESCO del 1969 a San Francisco, una giornata per celebrare il rispetto e la salvaguardia della Terra. Da un’idea necessaria, una tradizione che sarebbe stata perpetuata nel tempo: il 22 aprile 1970, il senatore USA Gaylord Nelson costituì ufficialmente la Giornata della Terra. Divenne “mondiale” solo in seguito, quando Denis Hayes – primo coordinatore dell’Earth Day – la rese una manifestazione internazionale coinvolgendo oltre 180 nazioni.

Giornata Mondiale della Terra 2021: Buy less, choose well, make it last

“Compra di meno, scegli con cura, fa’ che duri nel tempo”: se non lo hai mai sentito, questo è il celebre mantra della designer inglese Vivienne Westwood, attivista e ambientalista. È esattamente la filosofia che sposiamo noi di Chitè: lingerie di altissima qualità, fatta a mano in laboratori indipendenti nella migliore tradizione italiana, perché pensata per durare per decadi a venire senza passare mai di moda. Ci distacchiamo totalmente dalla produzione del fast fashion! Realizziamo le nostre collezioni secondo i principi della slow couture, ridando valore al tempo della lavorazione artigianale. I nostri atelier sposano infatti i valori della produzione sostenibile.

Giornata Mondiale della Terra: Chitè si unisce alla Fashion Revolution Week

È in corso, fino al 25 aprile, la #FashionRevolutionWeek che coincide puntuale con la Giornata Mondiale della Terra 2021. Questo movimento globale, il cui scopo è sensibilizzare a una produzione sempre più responsabile dal tessuto al capo finito, è nato nel 2013 a seguito del tragico crollo del Rana Plaza. Il 24 aprile 2013, un edificio commerciale di otto piani crollò a Savar, un sub-distretto nella Grande Area di Dacca, capitale del Bangladesh. È tuttora considerato il più grave incidente mortale avvenuto in una fabbrica tessile nella storia. Ci furono 1129 vittime e 2515 feriti.

Una delle questioni sollevate da Fashion Revolution è #WhoMadeMyClothes? Ovvero, chi realizza i miei vestiti? È una domanda che dovremmo sempre porci quando acquistiamo. È nostro diritto conoscere il volto e il nome di chi realizza i nostri capi, così come è un dovere assicurarsi che i diritti umani di tali lavoratori siano garantiti. Chitè si impegna a essere umanamente sostenibile dal primo giorno: collaboriamo con laboratori artigianali indipendenti situati nel cuore delle Langhe, in Piemonte.

Marinella, la capo-sarta di Chitè

Ecco chi realizza i tuoi capi Chitè! Lei è Marinella, la nostra capo-sarta che – insieme al suo team al femminile composto anche da Elsa, Anna, Paola, Lucia e Laura – dà vita alle collezioni di intimo Chitè. Collaborare con il suo atelier indipendente ci consente di dare valore e supportare l’artigianato italiano. PS. Durante l’emergenza sanitaria, anche le nostre sarte hanno prodotto mascherine.

Giornata Mondiale della Terra: la lingerie Chitè in 100% cotone biologico

Tra i nostri capi in collezione, troverai anche il completo intimo Origini che comprende reggiseni, body e slip realizzati in cotone 100% biologico e disponibili solo in due colori quali il bianco e il nero. Il nostro cotone, che è certificato Oeko-Tex, ha origini ivoriane ed è lavorato in Italia per essere trasformato in filato. L’attenzione alle tecniche di coltivazione adoperate per il cotone ivoriano consente infine di realizzare uno dei filati open-end di maggiore qualità sul mercato.

SCOPRI LA LINGERIE IN 100% COTONE ORGANICO

Reggiseno bralette in cotone organico nero con fascia elasticizzata. Chitè, €59,50

ACQUISTA ORA

Reggiseno bralette in cotone organico bianco, con fascia elasticizzata glitter. Chitè, €59,50

ACQUISTA ORA

Body bianco in 100% cotone organico e con maniche corte. Chitè, €70

ACQUISTA ORA

Leggi anche

- Advertisement -spot_img

Ultimi Articoli