Chitè contro la violenza di genere, al grido di “Io sono le donne”

Chitè dice stop alla violenza di genere e sulle donne. 200 Poster per le strade di Milano, 8 volti maschili, 1 solo unico slogan che recita all’unisono: “Io sono le donne”. In occasione di San Valentino 2021, Chitè Milano – co-fondato nel 2018 da Chiara Marconi e Federica Tiranti, rispettivamente CEO e Direttore Creativo – lancia una campagna di sensibilizzazione contro la violenza di genere e celebra l’uguaglianza tra uomo e donna con il primo boxer genderless pensato sia per lui sia per lei. A partire da ieri, 1° febbraio 2021, 200 poster sono stati affissi tra le strade di Milano: i protagonisti, 8 uomini fotografati dal trio creativo Studio Mare, prestano il proprio volto alla campagna di sensibilizzazione al grido di “Io sono le donne”.

Violenza di genere: la campagna di sensibilizzazione di Chitè Milano

La decisione di lanciare una campagna di sensibilizzazione contro la violenza di genere e sulle donne arriva alla luce di accurate riflessioni, che la CEO di Chitè ha condiviso con il Lover’s Journal. “Il 2020 è stato un anno che ha segnato la vita e la memoria di tutti noi: la pandemia ha stravolto completamente il palinsesto dell’informazione e temi cruciali come la lotta alla violenza sulle donne sono passati in secondo piano”, afferma la CEO di Chitè Milano Chiara Marconi. “Allo stesso tempo però – prosegue, – i dati parlano chiaro: nel 2020 le richieste di aiuto da parte delle vittime di violenza sono aumentate del 71,7% solo tra marzo e ottobre. Aver fondato un’azienda fatta da donne e dedicata interamente alle donne ci rende dunque sensibili e responsabili. In quanto co-founders, io e Federica crediamo profondamente nelle conquiste che la donna ha ottenuto negli ultimi decenni. Vogliamo contribuire alla self-confidence di tutte le donne della nostra community. È stato quindi estremamente naturale voler dedicare la campagna di San Valentino 2021 a questa causa, spostandoci da un approccio puramente commerciale verso una comunicazione che sia educativa, sensibilizzante e onesta. La vita di noi giovani imprenditrici non è fatta solo di numeri, ma si basa prima di tutto su valori e lotte per difendere ciò che più ci sta a cuore: il benessere di tutte le donne ovunque esse si trovino”.

Violenza sulle donne: i dati ISTAT

La campagna di sensibilizzazione di Chitè Milano contro la violenza di genere trae le somme alla luce del periodo storico attuale: i casi di violenza domestica sono aumentati a seguito dei continui lockdown da Covid-19. I dati ISTAT confermano: “Il numero delle chiamate valide sia telefoniche sia via chat nel periodo compreso tra marzo e ottobre 2020 è notevolmente cresciuto rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente (+71,7%), passando da 13.424 a 23.071”. Anche la crescita delle richieste di aiuto tramite chat è triplicata, con un picco vertiginoso da 829 a 3.347 messaggi. Le chiamate al 1522 – che ricordiamo essere il numero antiviolenza nazionale – si sono divise in “richieste di aiuto da parte delle vittime di violenza” e “segnalazioni per casi di violenza”: insieme, hanno rappresentato il 45,8% delle chiamate valide (in totale 10.577). Ancora, sempre solo nel periodo che va da marzo a ottobre 2020, le chiamate al 1522 sono aumentate del 107% rispetto al 2019.

“Io sono le donne”: scopri tutti i ritratti della campagna di sensibilizzazione

- Advertisement -spot_img

♥♥♥